Progetto “Monte Semo”

Presentazione del progetto di realizzazione di una Struttura per il recupero delle autonomie della persona anziana

Progetto “Monte Semo”


Il progetto consiste nell’acquisizione e nel restauro di un immobile per la realizzazione e la gestione di una struttura ricettiva/assistenziale destinata ad anziani.

La proposta comprende visita medica all’ingresso, inclusiva del nutrizionista che provvede a formulare una dieta adatta ad ogni ospite compatibile con il quadro clinico, analisi ematochimiche, pronto intervento infermieristico 24 ore. La quota mensile include attività motoria giornaliera con istruttore, attività fisioterapica bisettimanale con istruttore, attività bisettimanale a scelta tra lezioni di computer, di editing, di pittura su ceramica, corso di Storia dell’Arte, giardinaggio.

Su richiesta sono disponibili servizio lavanderia, gestione pratiche amministrative, visite mediche e trattamenti medici specifici, parrucchiere ed estetista, massaggi.

Si organizzano settimanalmente gite alle principali città d’arte nei dintorni (Brescia, Verona, Mantova), giornate alle terme, trasporto domenicale presso l’abbazia di Maguzzano. All’interno della struttura è presente una piccola cappella per il culto.

L’ospite viene stimolato nella cura della propria persona, nell’adeguato cambio di abito, di accessori, etc.

Ogni stanza è dotata di computer portatile ad uso esclusivo dell’ospite.

L’ospite può scegliere tra una camera singola o doppia, elegantemente arredata, comprensiva di angolo bar, personalizzabile dall’ospite stesso con mobilio, libri, quadri ed oggetti personali. All’ospite verranno richiesti indumenti adatti per i pomeriggi, le serate, le gite.

La proposta comprende visita medica all’ingresso, inclusiva del nutrizionista che provvede a formulare una dieta adatta ad ogni ospite compatibile con il quadro clinico, analisi ematochimiche, pronto intervento infermieristico 24 ore. La quota mensile include attività motoria giornaliera con istruttore, attività fisioterapica bisettimanale con istruttore, attività bisettimanale a scelta tra lezioni di computer, di editing, di pittura su ceramica, corso di Storia dell’Arte, giardinaggio.

Su richiesta sono disponibili servizio lavanderia, gestione pratiche amministrative, visite mediche e trattamenti medici specifici, parrucchiere ed estetista, massaggi.

Si organizzano settimanalmente gite alle principali città d’arte nei dintorni (Brescia, Verona, Mantova), giornate alle terme, trasporto domenicale presso l’abbazia di Maguzzano. All’interno della struttura è presente una piccola cappella per il culto.

L’ospite viene stimolato nella cura della propria persona, nell’adeguato cambio di abito, di accessori, etc.
Ogni stanza è dotata di computer portatile ad uso esclusivo dell’ospite.

Il progetto in numeri


Il totale delle superfici lorde è di 4500 m2. Il podere ha un’area di proprietà di circa mq. 7000. Il progetto preliminare prevede tre piani fuori terra, che ospiteranno reception, gli uffici amministrativi, il ristorante, la cucina, il bar, la sala lettura, la sala Tv, la sala conferenze, le sale destinate alla fisioterapia, sala per le attività ambulatoriali, il salone estetico, la piscina, la dispensa, i locali lavanderia, i locali tecnici, il deposito.

 Le camere, dai 15 ai 25 mq ciascuna, sono ad uso singolo o doppio.

Il totale delle superfici coperte lorde è di 4500 m2. Il podere ha un’area di proprietà di circa mq. 7000 e comprende un bosco di querce. Il progetto preliminare prevede tre piani fuori terra, che ospitano la reception, gli uffici amministrativi, il ristorante, la cucina, il bar, la sala Tv, la sala conferenze, le sale destinate alla fisioterapia, sala per le attività ambulatoriali, il salone estetico, la piscina, i locali lavanderia, i locali tecnici, il deposito. Le camere, dai 15 ai 25 mq ciascuna, sono ad uso singolo o doppio.

Il giardino ospita un gazebo con angolo bar, panchine, attrezzi ginnici specifici per anziani. Dal giardino, esposto a nord ovest, si gode la vista di Lonato e delle campagne circostanti.

La struttura è dotata di un parcheggio dedicato ai dipendenti ed ai visitatori, di 50 posti auto.

Stato dei lavori


Il progetto è incentrato sul mantenimento dell’atmosfera di tradizione, tranquillità e contatto con la natura della cascina, incorporando i più moderni requisiti tecnici e funzionali senza  modificare l’atmosfera esistente del luogo.

Le prossime attività comprenderanno  interventi in tutta la proprietà, vie di accesso, parcheggi, giardini, zone comuni.